Cronologia

Gli anni 1960

Negli anni Sessanta, Van Cleef & Arpels realizza creazioni uniche, volte a soddisfare le richieste speciali di personaggi di fama internazionale, quali Barbara Hutton, la Principessa Grace di Monaco e l’Imperatrice Farah Pahlavi di Persia. Nel 1968, la Maison realizza la prima collana lunga Alhambra, futura icona della gioielleria.

1967

Prima a New York del balletto Jewels di George Balanchine

Claude Arpels conosce George Balanchine, cofondatore del New York City Ballet, e dal loro incontro nasce l’idea di Jewels, balletto dedicato alle pietre preziose, presentato per la prima volta nell’aprile 1967. Il balletto è diviso in tre atti – Smeraldi, Rubini e Diamanti – e ciascuno di essi rispettivamente associato ai compositori Fauré, Stravinsky e Tchaikovsky.

1967

Realizzazione della corona dell’Imperatrice Farah Pahlavi di Persia

In occasione dell’incoronazione dell’Imperatrice Farah Pahlavi di Persia, la Maison realizza la corona e gli orecchini, oltre ai gioielli indossati dai membri della famiglia reale.

1967

La spilla Cinq Feuilles di Maria Callas

La celebre soprano greca Maria Callas arricchisce la propria collezione con la spilla Cinq Feuilles, ornata di diamanti e di sei rubini birmani del peso totale di 15,77 carati.

1968

Realizzazione della prima collana lunga Alhambra

Nel 1968 Van Cleef & Arpels crea una vera e propria icona di fortuna: la collezione Alhambra. Il caratteristico motivo, ispirato al quadrifoglio, è stato declinato nel tempo  in una vasta gamma di materiali naturali: pietre dure, madreperla, diamanti, ecc.