Danza

Fedora – Van Cleef & Arpels Prize for Ballet

Nel 2015, la Maison collabora con la comunità filantropica Fedora nella creazione del “FEDORA – VAN CLEEF & ARPELS Prize for Ballet”, con l'obiettivo di perpetuare il legame con il mondo della danza, sostenendo l'innovazioni in ambito coreografico.

  • Le syndrome IAN di Christian Rizzo. Foto di Marc Coudrais. Van Cleef & Arpels

    Le syndrome IAN di Christian Rizzo. Foto di Marc Coudrais.

  • Le syndrome IAN di Christian Rizzo. Foto di Marc Coudrais. Van Cleef & Arpels

    Le syndrome IAN di Christian Rizzo. Foto di Marc Coudrais.

Assegnato a un'opera diversa ogni anno, questo premio incoraggia la creatività, l'invettiva e l'eccellenza tra coreografi contemporanei.

 

Tra i vincitori: Alexei Ratmansky per The Sleeping Beauty e Yan Duyvendak per Sound of Music (2015), Christian Rizzo per Le syndrome ian (2016), Sharon Eyal e Gai Behar per Love Chapter 2 (2017), William Forsythe per A Quiet Evening of Dance (2018), Invisible Cities, una creazione di Sidi Larbi Cherkaoui per la compagnia Rambert (2019) e LIGHT: Bach Dances (titolo provvisorio), di John Fulljames e Hofesh Shechter Company (2020).

  • A Quite Evening of Dance di William Forsythe. Photo di Bill Cooper. Van Cleef & Arpels

    A Quite Evening of Dance di William Forsythe. Photo di Bill Cooper.