Pietre

Opale

 

Il nome opale deriva dalla parola sanscrita “upala”, che significa “pietra preziosa”. Nota per i suoi incantevoli lampi di colore iridescente, questa pietra arricchisce con le sue infinite sfumature le creazioni Van Cleef & Arpels di Alta Gioielleria. 

  • Opale nero taglio cabochon di 9,63 carati, Collana Lever de Lune, Van Cleef & Arpels

    Opale nero taglio cabochon di 9,63 carati, Collana Lever de Lune

L’opale è nota per i suoi incantevoli lampi di colore iridescente.

 

Esistono diversi tipi di opale, classificati in base al colore dominante. Gli opali neri sono famosi per la loro iridescenza e i giochi cromatici, mentre gli opali bianchi e rosa si distinguono per il colore lattiginoso. Gli opali di fuoco, unici per le loro calde tonalità che vanno dal giallo all’arancione e al rosso brillante, erano apprezzati dalle civiltà azteca e maya, che li chiamavano quetzalitzlipyollitli, “pietra dell’uccello del paradiso”.

Pietra avvolta nella leggenda, l’opale era considerato la più preziosa delle gemme dell’antica Roma. Secondo i beduini, gli opali intrappolavano al loro interno i fulmini e piovevano dal cielo durante i temporali. In altre culture, la pietra simboleggiava speranza, purezza e verità.

 

Van Cleef & Arpels seleziona gli opali di fuoco dal Messico, la loro patria leggendaria. Per gli opali neri, la Maison seleziona le pietre più brillanti provenienti dall’Australia.

Per proteggere queste pietre da danni o graffi, la Maison consiglia di riporre le creazioni con opali separate da altri gioielli, in un cofanetto rivestito di tessuto inumidito, evitando sbalzi di temperatura.

 

 

  • Due opali taglio cabochon per un totale di 87,94 carati, posti accanto al dipinto a gouache delle spille Ours Opales, Van Cleef & Arpels

    Due opali taglio cabochon per un totale di 87,94 carati, posti accanto al dipinto a gouache delle spille Ours Opales