Pietre

Turchese

Caratterizzato da un colore blu intenso, il turchese è una delle prime pietre estratte nell’antichità. Collezioni quali Alhambra®, Perlée™ e Bouton d’or® presentano pietre di turchese declinate in delicate composizioni cromatiche, sublimate da oro bianco o giallo. La tonalità azzurra del turchese è presente anche nelle creazioni di Alta Gioielleria della Maison, dove spicca a fianco di pietre preziose.

    Turchese cabochon posto accanto al dipinto a gouache della spilla Paons, Van Cleef & Arpels

    Turchese cabochon posto accanto al dipinto a gouache della spilla Paons

Simbolo di prosperità, era apprezzato sia dai faraoni egizi che dagli aztechi.

Il turchese fu introdotto in Europa durante il Rinascimento: importato dalla Turchia, venne chiamato “pietra turca”. Simbolo di prosperità, era apprezzato sia dai faraoni egizi che dagli aztechi, che lo usavano per impreziosire gioielli, oggetti religiosi e importanti sigilli. In Europa, il turchese viene regalato come segno di devozione per il suo colore che evoca il nontiscordardimé, un fiore che rappresenta l’amore e il ricordo.

 

 

Per le sue creazioni, Van Cleef & Arpels sceglie il turchese del Centro e Sud America per la tonalità celeste perfettamente omogenea. Per la sua natura e composizione chimica, il colore delle pietre di turchese può cambiare nel tempo o a causa dell’esposizione all’acidità e al calore.

 

Per evitare tali alterazioni, Van Cleef & Arpels acquista pietre che hanno subito un processo di stabilizzazione allo stato grezzo che ne preserva la tonalità naturale.

 

 

Il colore del turchese può variare leggermente con il passare degli anni. Van Cleef & Arpels desidera pertanto darVi alcuni consigli utili per preservare la bellezza della Vostra pietra nel tempo.

Il turchese è particolarmente sensibile al sole e alla luce diretta perché potrebbe disidratarsi e cambiare colore, il quale potrebbe virare al verde. La Maison consiglia pertanto di conservare i gioielli con turchesi all'interno di una custodia chiusa.

Questo minerale proviene da ambienti secchi e aridi e può assorbire liquidi e sostanze chimiche (come acqua, sapone e creme) che potrebbero alterarne il colore. Pertanto, Vi consigliamo di evitare il contatto diretto con profumi, creme e gel idroalcolici.

Questa pietra è inoltre sensibile al sudore per via dell'acidità di quest'ultimo ed è quindi preferibile togliere i gioielli prima di praticare qualsiasi tipo di attività sportiva.

Il turchese può essere pulito con acqua e sapone e una spazzola a setole morbide. Dopodiché va asciugato accuratamente con un panno morbido e asciutto.